Cose da salvare in caso di incendio – Haley Tanner

Titolo: Cose da salvare in caso di incendio
Autore: Tanner Haley
Casa Editrice: Longanesi editore
Genere: Romanzo
Traduttore: Silvia Piraccini
Pagine: 323
Prezzo: 16.60
INTERVISTA ALL'AUTORE

Possono due bambini con un backgrond familiare completamente diverso e conseguentemente approcci alla vita agli antipodi trovarsi e riuscire a non perdersi più?

E’ possibile che riescano ad essere fedeli a loro stessi ed ai loro sogni come e più di un adulto?

Per Vaclav e Lena sì.

Vaclav e Lena hanno solo sei anni, vivono entrambi a Brooklyn e sono figli di immigrati russi ma le loro somiglianze finiscono qui.

Vaclav sogna di diventare un grande mago, uno famoso come Houdinì, ed ha una famiglia compatta e che lo ama alle spalle.

Sua madre Rasia pur dividendosi fra il lavoro e la gestione della casa non smette mai di preoccuparsi per il figlio e di occuparsi di lui. Suo padre Oleg, un architetto disoccupato con uno stretto legame con il divano di casa e la bottiglia di vodka, pur non manifestandolo conserva un amore profondo per Vaclav. ” ….e poi fa una cosa che da molti anni non riusciva a fare, una cosa di cui non credeva di sentire la mancanza. Prende in braccio suo figlio, lo porta ancora addormentato nella sua camera e gli rimbocca le coperte”

Lena sogna di diventare l’incantevole assistente del ” Grande Vaclav”.

Ma al contrario di Vaclav non sa cosa voglia dire avere una famiglia. Abbandonata dai genitori quando era ancora piccola, viene affidata ad una zia, ballerina in un night club, troppo giovane ed incentrata su sé stessa per potersi prendere cura di lei.

Per Vaclav la vita è un’avventura che va affrontata con l’aiuto di liste degli obbiettivi, sigillate con della cera magica, che si vanno ad accumulare sotto al letto.

Per Lena la vita è come un viaggio in macchina fatto stando seduta sul bordo del sedile carico di oggetti, “….un viaggio pieno di sobbalzi e scossoni, pieno di curve, pieno di musica a tutto volume”  insomma poco piacevole e pauroso.

Vaclav e Lena; la magia li unisce ma la vita li separa per sette lunghi anni e sarà solo  in occasione del diciassettesimo compleanno che, complice una telefonata, si ritroveranno.

Con tinte delicate ed un linguaggio scorrevole la Tunner ci porta a rivivere il mondo dell’ infanzia dove i sogni rappresentano tutto e tutto può essere un sogno. Ma soprattutto ci dipinge un’ infanzia dove i legami affettivi vengono vissuti con profondità, senza sovrastrutture ed andando al di là delle apparenze perchè si ha la percezione che: ” certe volte, anche quando fuori fa freddo, puoi sentirti al caldo perchè ci sono persone o pensieri capaci di scaldarti come il fuoco, o capaci di farti sentire un eschimese, uno che non si lascia intimorire dal freddo estremo, nemmeno quando lo sente, il freddo estremo”.

Haley Tanner ha scritto con questa sua opera prima una favola dolce e amara che si legge tutta d’un fiato.

0

Acquista subito

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?