Cinque indagini romane per Rocco Schiavone – Antonio Manzini

Titolo: Cinque indagini romane per Rocco Schiavone
Autore: Antonio Manzini
Data di pubbl.: 2016
Casa Editrice: Sellerio
Pagine: 256
Prezzo: 14,00 e

Indisponente, rude, insofferente alle regole, brutale con i delinquenti, brusco con le donne: Rocco Schiavone, il vicequestore nato dalla penna di Antonio Manzini, ha ben poco dell’eroe senza macchia. Poliziotto dal pessimo carattere, scorretto e cinico, combatte il crimine con successo ma troppo spesso gioca sporco, motivo che gli costerà un trasferimento punitivo ad Aosta.

Questi cinque racconti, usciti tra il 2012 e il 2014, ma raccolti quest’anno in un unico volume, ci presentano Schiavone prima del suo trasferimento, quando ancora si muove nell’amata Roma, ma è già consapevole di doverla abbandonare. Originario di Trastevere, di questo quartiere conosce tutto e tutti, anche e soprattutto  i criminali, tra cui gli amici ai quali non esita a chiedere favori, seguendo un suo personalissimo concetto di giustizia e spingendosi ai limiti di ciò che è lecito. Eppure, a discapito del suo comportamento politicamente scorretto, Schiavone punta all’essenziale,  capace com’è di non perdersi in troppi giri di parole e di mirare dritto a ciò che davvero determina l’esito di un’indagine. O, come in questo caso, delle micro-indagini, racconti semplici ma nel contempo intriganti, capaci di offrirci in poche pagine uno spaccato del mondo meschino in cui si muove Schiavone e, soprattutto, un primo ritratto della sua personalità così complessa e sfaccettata: rude e cinico, sofferto e ferito nel profondo, ma capace di un imprevedibile senso dell’umorismo. Uno stile diretto, semplice ma brillante, caratterizza questi piacevoli racconti  il cui focus non è il delitto o l’indagine, come ci si aspetterebbe in un giallo, ma piuttosto l’atmosfera, i personaggi e i loro stati d’animo, l’umanità pittoresca, varia e ai margini della società con la quale il protagonista ha a che fare. Solitudine, noia, avidità, vecchiaia, preoccupazione, gelosia, arroganza…tante sono le emozioni che fanno da sfondo a questi delitti meschini che ci permettono di volgere uno sguardo disincantato su quella realtà un po’gretta e provinciale che fa parte, volente o nolente, del nostro bel Paese.

Una lettura intrigante per tutti gli ammiratori Schiavone, e anche per chi ancora non conosce questo irriverente poliziotto.

 

1

Acquista subito

Chiara Barra

Se dovessi partire per un’isola deserta, e potessi portare con me soltanto un libro...sarebbe un’ardua impresa! Come immaginare la vita senza il mistero di Agatha Christie, la complessità di Milan Kundera, la passione di Irène Nemirovsky, l’amarezza di Gianrico Carofiglio, il calore di Gabriel Garcia Marquez, la leggerezza di Sophie Kinsella (eh sì, leggo proprio di tutto, io!). Ho iniziato con “Mi racconti una storia?” e così ho conosciuto le fiabe, sono cresciuta con i romanzi per ragazzi che mi tenevano compagnia, mi sono perdutamente innamorata dei classici...che ho tradito per i contemporanei (ma il primo amore non si scorda mai)!

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?