BookCity Milano, un successo incredibile

BookCity Milano ha vinto. Lo straordinario successo che ha accompagnato l’evento in questo fine settimana è il segno di un settore, di una città che non si arrendono alla crisi economica ma propongono soluzioni alternative ad essa. Il bilancio ha visto oltre 80.000 persone presenti, Il Castello costantemente gremito di folla e code all’ingresso delle sale che ospitavano le iniziative. In oltre 100 luoghi della città si sono tenuti più di 350 eventi, e sono stati trattati i temi più vari: anima e corpo, arte, attualità, giallo e noir, saggistica, Milano, la musica, la scienza, lo sport, la storia, il cinema, il teatro e tanto altro. L’idea di chiamare in causa tutta la filiera produttiva, dagli editori, ai librai, dai bibliotecari agli autori e ai traduttori è risultata vincente, segno che la cooperazione può trasformare il volto della città.

“Con Bookcity, Milano si afferma come capitale italiana e europea dell’editoria – afferma l’Assessore alla Cultura Stefano Boeri -. Le migliaia e migliaia di lettori che hanno invaso la città  sono i veri protagonisti di un rilancio culturale che rappresenta anche un formidabile volano economico per le tutte le filiere dell’editoria. Ma Bookcity non si ferma: con gli editori, le biblioteche e i librai stiamo studiando idee e progetti per dare continuità, durante tutto l’anno, a quel motore straordinario di creatività e energia che è la lettura. Bookcity rappresenta l’anima di una grande città che sta riscoprendo la sua forza come capitale culturale internazionale”.

“E stata una grande festa di tutti: gli autori, gli editori, i bibliotecari, i librai, insomma tutti quelli che lavorano intorno  al libri. – dichiara Achille Mauri, Presidente d’indirizzo di Bookcity Milano – Ma è stata soprattutto la festa dei lettori, che hanno affollato questa straordinaria città dei libri. Una Milano che legge, una Milano da leggere, curiosa, giovane, capace di scegliere. Milano, che in poche settimane riesce a creare una rete per dar vita ad un evento così ricco, interessante, pieno di sorprese, è una città straordinaria. I milanesi hanno subito capito di cosa si trattava e hanno risposto con generosità e attenzione.”

Bookcity Milano ha vinto con un’idea coraggiosa, e soprattutto, con un modello che può essere riproposto ovunque in Italia. E’ il segno che anche la cultura può essere un motore di sviluppo non indifferente, soprattutto quando sfruttata con intelligenza. Al prossimo BookCity.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?