ASTROTREND D’AUTORE: 9 – 15 novembre

….. Leggi le previsioni e scopri il segno Bestseller della settimana con il suo autore!

 

SEGNO BESTSELLER DELLA SETTIMANA: BILANCIA

COME HANNAH ARENDT: “. È anzi mia opinione che il male non possa mai essere radicale, ma solo estremo … Solo il Bene ha profondità, e può essere radicale”.

 

La geniale filosofa e scrittrice tedesca Hannah Arendt nacque a Linden il 14 ottobre 1906. Figlia di una benestante famiglia ebraica, pur non avendo particolari legami con il movimento e le idee sioniste, non negò mai la propria identità e la propria fede in Dio. Fu così che, da buona Bilancia, seppe uscire dal proprio ego e fare suo il destino del popolo ebraico cercando di interpretarlo attraverso le originali categorie del suo pensiero orientate a comprendere il senso del male.

Allieva di due mostri sacri come Husserl e Heidegger, con quest’ultimo si racconta abbia avuto anche una relazione sentimentale, era avviata ad una brillante carriera accademica. L’avvento al potere del nazionalsocialismo la costrinse a fuggire prima a Parigi e poi in America: solo con l’ottenimento della cittadinanza statunitense nel 1951, riavrà finalmente i diritti politici di cui era stata privata.hannah arendt

Negli States la Arendt insegnerà nelle Università più prestigiose come Berkeley e Princeton. Stimata e profondamente ammirata per la logica del suo pensiero critico, finemente bilancino nella capacità di cogliere e analizzare le diverse prospettive delle questioni politico-sociali del suo tempo, pubblicherà libri cult come “Le origini del totalitarismo” e “La banalità del male” un saggio-inchiesta sul nazista Adolf Eichmann.

Come fa notare il filosofo tedesco Kateb, ne “La banalità del male”, la Arendt si concentra sulla figura di Eichmann sottoposto ad un interrogatorio da parte di un accusatore israeliano. Alla domanda sul perché avesse compiuto azioni tanto disumane e scellerate, Eichmann rispose di volta in volta in modo sempre diverso: si limitava ad eseguire gli ordini, oppure obbediva alla sua coscienza che gli imponeva di essere leale con i suoi superiori e via dicendo. Risposte da cui la Arendt alla fine dedusse che Eichmann non era un uomo crudele o un pazzo scellerato, ma semplicemente un uomo ordinario, banale, come titola appunto il suo libro. Le conclusioni della Arendt originarono delle violentissime polemiche in quegli anni, scatenando un dibattito, non solo intellettuale, in seguito al quale la filosofa venne anche minacciata. Una splendida ricostruzione degli accadimenti si ritrova nel film del 2012 “Hannah Arendt” di Margarethe von Trotta.

La Arendt fu Bilancia fino in fondo: segno d’aria fortemente intellettualizzato e rigorosamente etico, non si lasciò influenzare nell’impostazione del suo libro, dalle proprie origini, dal suo stesso sangue ebreo che avrebbe potuto condurla a giudizi molto più spietati e passionali.

In realtà la Arendt non intendeva affatto giustificare Eichmann, ma era andata oltre l’orizzonte degli eventi di quel momento storico, cogliendo una sorta di verità universale:  Eichmann era un uomo che, come la maggior parte degli esseri umani, non si sofferma a riflettere su quello che fa, non pensa, perché come diceva Pascal: “La cosa più difficile del mondo è pensare”.

Eichmann emerge dal libro della Arendt come un burocrate del male, diverso da Hitler, Goering o da altri grandi orchi della storia: costoro attraverso le più disparate ideologie il male lo creano per poi diffonderlo e amministrarlo attraverso piccoli e grigi funzionari come Eichmann. Un modo per dire, forse, che ciò che alla fine distrugge il mondo è la normalità degli uomini, non la loro follia.

 

ARIETE: settimana un po’ complessa con un inizio bizzoso a causa della Luna opposta a cui si uniranno, nello scorrere dei giorni, anche Venere e Marte. Insomma è probabile che qualcuno vi farà arrabbiare o che vi sentirete costretti, come eroi da romanzo epico, a superare difficoltà e inimicizie nascoste sotto ogni riga, per poter arrivare, alla fine, a trionfare. Perfino l’amore che dovrebbe garantirvi almeno la pace dei sensi, diventerà battagliero spingendovi a fughe o a rincorse, mischiando memoria e desideri, in un caos di parole nuove su pergamene antiche. Pazientate, non cercate di arrivare per forza al punto e nemmeno alla virgola possibilmente. È tempo di sospesi che se da un lato vi rendono ansiosi, dall’altro vi concedono la possibilità di riflettere con calma. Buone nuove da venerdì, con un weekend di tutto rispetto. Genere della settimana: romanzo di guerra.

 

TORO: settimana un po’ caotica in cui il governo planetario fa un bel “rimpasto” di segni! Per voi che vi troverete da martedì con Sole, Luna e Mercurio in opposizione, si prevede qualche macchia d’inchiostro a breve raggio. Una pulizia a tutta pagina sarà necessaria, anche a costo di allontanare persone che in questo momento, tutto sommato di piacevoli successi, tentano di rompervi le uova nel paniere, insinuarvi dubbi, allungarvi i tempi d’azione. In più perderete il sostegno di Venere e Marte che si porteranno via un po’ di incanto e di passione, obbligandovi a letture eroticamente meno audaci e sentimentalmente poco entusiasmanti. Testardi come siete alla fine l’avrete vinta voi e riuscirete a reimpostare indice e paragrafi secondo la vostra volontà editoriale: che fatica, però! Weekend interessante con una domenica esotica o di viaggio. Genere della settimana: romanzo drammatico.

 

GEMELLI: siete finalmente di fronte ad un nuovo capitolo, con una Luna maestosa che inaugura un incipit di stile, tra ricercata eleganza e fine discernimento. Venere e Marte ritornano positivi a siglare la fine di un periodo faticoso, incerto, statico e vi proiettano in una nuova dimensione del cuore e della mente. Creativi come non vi sentivate da tempo, innamorati o pronti a farlo, spinti da un’onda di entusiasmo e rinnovamento, potrete finalmente rimettere mano ai vostri sogni migliori. E’ ora di agire, di proporre, di puntare sulla vostra naturale verve per affascinare interlocutori, capi e colleghi. Giove e Saturno vi striglieranno ancora per un po’, ma ora avete le armi per controbattere, cercare utili mediazioni, convincere i vostri sempre numerosi lettori a seguirvi su nuove strade narrative. Weekend un po’ stressante con qualche impegno di troppo. Genere della settimana: romanzo di formazione.

 

CANCRO: settimana capricciosa con un incipit stonato che, causa Luna opposta, vi toglie il piacere della lettura appesantendo i vostri pensieri. Ci sarà un buon recupero tra mercoledì e giovedì, grazie a qualche preziosa intuizione e alla giusta dose di creatività. Poi, però, Venere e Marte si porranno in aspetto ostile sottraendovi energia e vanificando le vostre migliori intenzioni. Possibile che qualche imprevisto domestico o familiare vi tolga il buon umore, che la sintonia col partner che negli ultimi tempi vi ha fatto volare alto, dia segni di cedimento. La sensazione sarà quella si sentirvi al largo, soli su una zattera, puntini di sospensione alla fine di frasi sibilline con un mondo che vi gira intorno troppo velocemente e tutto da decodificare. Weekend di riorganizzazione casalinga con un po’ di malinconia domenica. Genere della settimana: romanzo esistenziale.

 

LEONE: l’inizio è un po’ teso per quel blocco a mezza pagina creato dai pianeti veloci in aspetto difficile: forse dovrete combattere su più fronti o essere pronti a qualche imprevisto soprattutto in campo familiare. Poi, però, da giovedì comincerete ad avvertire il piacere di un nuovo volo tra immagini letterarie d’avanguardia e trame che riaccendono i vostri entusiasmi sopiti. Venere e Marte tornano in aspetto positivo regalandovi una nuova leadership editoriale nelle vetrine delle librerie. L’energia sale, il fascino riacquista luce, i nodi relazionali degli ultimi tempi vanno a sciogliersi come d’incanto e vi sentirete pronti a riprendere i dialoghi interrotti. Di nuovo maestosi e brillanti vi imporrete nelle occasioni mondane e nei sottili giochi delle pubbliche relazioni ottenendone vantaggi presenti e futuri. Weekend appassionato. Genere della settimana: marketing e comunicazione.

 

VERGINE: un inizio interessante grazie ad un abbraccio planetario che continua ad intrecciare in modo avvincente le vostre idee letterarie e il gusto del pubblico! Bravi nell’analisi, perfetti nella sintesi, dispensatori di ottimi consigli e buone pratiche, fino a giovedì sarete al centro di attenzione e proposte. Purtroppo sul finir della settimana perderete due grandi alleati, Venere e Marte, e vi ritroverete strozzati da una Luna insidiosa che fa comunella con il cattivo Saturno. La sensazione sarà quella di un certo esaurimento psico-fisico come se foste reduci da un entusiasmante maratona che, però, vi ha tolto completamente il fiato. È giunto il tempo di riordinare i pensieri, i capitoli, i paragrafi, di fermarsi a riflettere per capire quale meravigliosa creazione potrà scaturire dai tanti formidabili input dell’ultimo periodo. Weekend sottotono. Genere della settimana: meditazioni.

 

BILANCIA – SEGNO BESTSELLER : in alto sopra le righe siete finalmente in volo verso nuovi incontri, proposte, opportunità. La Luna nel segno sigla un inizio settimana di forza interiore e l’arrivo di Venere e Marte sempre nel vostro segno alzerà le vostre quotazioni letterarie in un battito di ciglio. Torna l’adrenalina, la voglia di successo, di relazioni importanti che vi facciano battere il cuore. Affascinanti, energici, sul pezzo, sarete in grado si smaltire molto lavoro ottenendo riscontri positivi per il vostro ruolo e la vostra immagine. Detterete la linea editoriale da seguire pronti a rivedere bozze, inventare nuove trame, congegnare dialoghi intellettualmente vincenti. Parola dopo parola, pagina dopo pagina, state preparando quella strada dorata che nel 2016 vi porterà ad essere i protagonisti assoluti. Weekend di eventi e piacevoli occasioni mondane e culturali. Genere della settimana: favola.

 

SCORPIONE: l’inizio è travolgente con Sole, Mercurio e Luna nel segno che vi inondano di passione, di determinazione, di quelle intuizioni demoniache e quasi profetiche che tanto vi hanno reso celebri nella letteratura astrologica di ogni tempo. Il vostro fiuto non sbaglia: riuscirete a trovarvi al momento giusto nel posto giusto, o forse vi verrà in mente qualcuno che da tempo avete perso di vista, ma che potrebbe essere l’elemento chiave per risolvere una questione aperta che ancora vi tormenta: contattatelo. Non scoprite tutte le vostre carte, lasciate in giro puntini di sospensione e create finti finali per tenere sulla corda i vostri lettori in cerca di forti emozioni. Giocate col mistero, seminate indizi, parole a metà, punti di domanda tra un paragrafo e l’altro. La curiosità nei vostri confronti diventerà altissima e nel weekend potrete godervi il colpo di scena. Genere della settimana: paranormal romance.

 

SAGITTARIO: si gira pagina in questa settimana che per voi, viaggiatori cosmici, è finalmente un approdo letterario in grande stile. Cominciamo col dire che la Luna sarà sempre carica d’inchiostro già a partire da lunedì e faciliterà i lavori di gruppo, lo scambio di idee, la conquista di nuovi sponsor. C’è, però, di più: Venere e Marte depongono l’ascia di guerra e anzi scelgono di stare dalla vostra parte! Da giovedì, complice anche la Luna nel segno, avvertirete una ritrovata leggerezza! La penna sembrerà danzare, le parole scorrere fluide ed eleganti, il cuore dare ritmo alla vostra narrazione che si tingerà di visioni, ottimismo e atmosfera romantica. Saturno e Giove vi pizzicano ancora, rimangono nodi da sciogliere e revisioni da compiere, ma da questo momento in poi il resto del cielo vi aiuterà nel vostro ruolo di capitani coraggiosi. Weekend piacevole. Genere della settimana: poema cavalleresco.

 

CAPRICORNO: settimana di alti e bassi con un incipit complesso, causa Luna storta, che si apre, però, tra martedì e giovedì, ad un ampio respiro a tutta pagina. Cercate di chiudere le contrattazioni, di convincere l’editore ancora incerto, di catturare l’attenzione di nuovi lettori con la promessa di una grande epopea narrativa che li lascerà senza parole. Avete ancora le carte in regola e un vero e proprio asso nella manica da giocarvi per portare a casa più di una vittoria! Attenzione, però: da venerdì con Venere e Marte che entrano in posizione conflittuale saranno possibili pieghe impreviste, sottolineature in rosso, discussioni a margine, revisioni. Agite per tempo! Possibile vi sentiate un po’ stanchi nel weekend e che il vostro cuore, aperto fino ad oggi a mille suggestioni, chiuda per un po’ il sipario e si ritiri dalle scene. Genere della settimana: romanzo psicologico.

 

ACQUARIO: peccato per le giornate tra martedì e giovedì indispettite dalla triplice di dissonanza di Sole, Luna e Mercurio che vi richiede un’attenta revisione dell’ultima bozza. Per il resto, infatti, la ripresa c’è: Venere e Marte si piazzano in aspetto positivo solleticando il vostro gusto del diverso, delle novità, dei sentimenti a largo respiro. Torna l’energia, l’entusiasmo, la penna facile che cattura e affascina chi come voi non si accontenta di un mondo piatto ad una sola dimensione. Periodo positivo per le trasferte di lavoro, i viaggi, i contatti con persone di altre città. In cerca di emozioni fuori dall’ordinario saprete ridare vita ad un cuore che sembrava ormai spento, recuperando rapporti in crisi, o avviandone di nuovi e molto promettenti. Weekend interessante tra amici e progetti.  Genere della settimana: urban fantasy.

 

PESCI: si torna in pista con la triplice alleanza di Sole, Luna e Mercurio che tra martedì e giovedì vi garantirà grandi visioni, un ritrovato ottimismo e la possibilità di tornare sulla scena come protagonisti. Venere e Marte mollano la presa a tenaglia e voi vi sentirete fiorire pagina dopo pagina, come foste un insieme di parole a caso che alla fine trovano una connessione magica capace di trasformarle in un universo poetico. Giove e Saturno continuano a stuzzicare il vostro orgoglio e a provocare ondate di rabbia per le recenti avversità, ma se riuscirete a non fissarvi sul passato, saprete sciogliere anche gli ultimi nodi del presente. Buone le idee economiche, in crescita la capacità persuasiva che farà di voi degli ottimi interlocutori per i più svariati progetti. Weekend pensieroso: non siate troppo rigidi con voi stessi e smettetela di darvi colpe che non avete. Genere della settimana: grandi classici.

 

 

 

1
Elena Cartotto

Curiosa e ironica mi piace andare fuori dai sentieri battuti, nei libri come nella vita. Se dovessi scegliere un titolo per raccontare la mia storia sarebbe sicuramente “Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani. Il mio eroe letterario è Sherlock Holmes, l’autore con cui andrei a cena Oscar Wilde e i miei miti storici Gesù di Nazareth e Socrate. Sono un’idealista che ancora si scalda su alcuni temi sociali come dignità umana, libertà, lavoro e giustizia. Le mie passioni sono l’astrologia, la psicologia, il paranormale, la spiritualità e la musica che ci salva da noi stessi, ogni giorno. Per dirla con Vecchioni: “Ho combattuto il cuore dei mulini a vento, insieme ad un vecchio pazzo che si crede me….”.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?