ASTROTREND D’AUTORE: 26 ottobre – 1 novembre

….. Leggi le previsioni e scopri il segno Bestseller della settimana con il suo autore!

 

SEGNO BESTSELLER DELLA SETTIMANA: CANCRO

COME GIACOMO LEOPARDI: “L’immaginazione … è il primo fonte della felicità umana. Quanto più questa regnerà nell’uomo, tanto più l’uomo sarà felice”.

 

Giacomo Leopardi, il “recluso di Recanati” come lui stesso si definì, quasi a suggerire un parallelo con la sua natura sensibile e cancerina chiusa nella corazza, nacque il 29 giugno 1798. Poeta, come in potenza è ogni Cancro che si rispetti, di quell’Infinito concepito sul colle Tabor, lì spesso si sedeva nel tentativo di fondere nell’abbraccio di uno sguardo il suo universo interiore con l’elegia della natura. Ci ha lasciato versi meravigliosi e pieni di malinconia diventati nello Zibaldone e nelle Operette Morali domande filosofiche senza risposta.

I celebri “sette anni di studio matto e disperatissimo” nella gelida biblioteca del conte Monaldo, suo imagepadre, lo minarono gravemente nel fisico che divenne rachitico e decadente. Ci fu poi quella brutta oftalmia che lo colpì nel 1817 e che lo obbligò a sospendere i suoi lavori letterari, rendendolo ancora più cupo e triste.

Aveva del Cancro l’umore tipicamente ballerino e quei problemi irrisolti di “dipendenza” rispetto al nucleo familiare che amava e al quale, al contempo, voleva sottrarsi. Desiderava, infatti, scappare dal “selvaggio borgo natìo” come definì la sua Recanati, ma soltanto a ventiquattro anni riuscì ad allontanarsi dal suo paese per un soggiorno a Roma.

Destinato a non raggiungere mai l’indipendenza, il Cancro non a caso è il segno che più di tutti fatica a tagliare il cordone ombelicale, suo padre a ventisette anni gli tagliava ancora la carne.

La sua immaginazione già esaltata fu spesso accesa e ferita dagli amori solo sognati di cui fu preda. Cancerino fin nel più profondo del  cuore, nelle Operette Morali scrisse: “Sono nato ad amare, ho amato, e forse con tanto affetto quanto può mai cadere in un’anima viva. Oggi … non mi vergogno a dire che non amo nessuno, fuorché me stesso, per necessità di natura, e il meno che mi è possibile”.

Solo il suo soggiorno a Firenze fu per lui un’oasi di distensione: il contatto con il fior fiore della cultura italiana che riconosceva in lui le stimmate del genio, lo ripagò delle tante umiliazioni subite, di quella continua mancanza di soldi a causa della quale veniva mantenuto dagli amici, di quell’ambizione frustrata che gli fece desiderare tutta la vita un posto pubblico prestigioso come direttore di un’importante biblioteca, ma che gli venne sempre negato per le sue amicizie con personaggi “mangiapreti”.

Morì a soli trentanove anni, ma forse quella morte prematura se l’era quasi chiamata, quando scrisse: “Quante volte questa vita dolorosa e dura, volentier con la morte avrei cangiato”.

 

ARIETE: si parte bene con almeno due capitoli a favore: la Luna nel segno e il Sole che ha smesso di fare le bizze. Potrete forse concedervi qualche licenza poetica, senza esagerare però: Mercurio potrà scombinarvi ancora l’indice e costringervi ad un fuori programma. Cercate di essere pratici, non volate troppo alto, non è tempo di sognare: se resterete sul pezzo vedrete che tra giovedì e venerdì con una Luna brillante che attiva il vostro savoirfaire riuscirete a conquistarvi l’appoggio di qualcuno che conta per i vostri progetti. Il momento è buono per ritrovare il perduto equilibrio psico-fisico: diete, sport, medicina alternativa, massaggi, tutto l’universo del benessere è pronto a collaborare con voi. Infondo vi piace sfidarvi, mettervi alla prova anche nel quotidiano: datevi degli obiettivi! Weekend malinconico con qualche impiccio domestico. Genere della settimana: manuale del Fai da Te.

 

TORO: peccato per questo Sole ombroso che da qualche giorno vi rema contro e che potrebbe rendervi poco diplomatici e un po’troppo diffidenti. La cautela va bene, ma non esagerate con i puntini sulle “i”, con il bisogno spasmodico di garanzie economiche o affettive. Siete sempre tra i vip dello zodiaco con il triplice slancio di Venere, Marte e Giove e in più la Luna sarà proprio nel vostro segno tra martedì e mercoledì. Potete osare, senza rimuginare, senza dover per forza trovare qualcosa che non va. La vostra penna è un ponte sul futuro, le vostre parole una citazione per l’avvenire che i posteri ricorderanno. L’amore c’è, vi cerca, tra le righe, ma anche a bordo pagina, dove meno ve l’aspettereste! Lasciatevi cogliere impreparati da questo mutar d’accento e divertitevi, soprattutto nel weekend con una bella Luna che apre le danze. Genere della settimana: romantic suspense.

 

GEMELLI: vi siete persi il Sole per strada e quest’autunno da libri e camino vi coglie impreparati. Già da lunedì con la Luna in buon aspetto sentirete la voglia di scrivere di nuove primavere, di inventarvi poesie e mondi alternativi, ma Saturno con i suoi punti a capo continua a mettervi i bastoni tra le ruote e Giove scivola tra i sospesi, mollandovi lì come un puntino a mezz’aria. Rallentate il ritmo nella vostra testa, cercate di ritrovare una sintonia con questa realtà per voi troppo lenta: grazie alla Luna nel segno tra giovedì e venerdì potreste riuscirci. Non dovete essere per forza sempre altrove, provate a proiettarvi nel “qui ed ora”, non sdoppiatevi per una volta, fingete di essere un Capricorno con la testa sulle spalle: infondo vi piace recitare. Anche Marte e Venere contrari potrebbero arrendersi di fronte al vostro one man show. Weekend di spese. Genere della settimana: piéce tetarale.

 

CANCRO – SEGNO BESTSELLER: “c’è qualcosa di nuovo nel sole, anzi d’antico” direbbe il Pascoli per raccontare la vostra luminosa settimana di assonanze d’anima e alchimie letterarie. Umorali lunedì con una Luna pazzerella, sarete, però, maestri di scena già da martedì: abili nel parlare, perfetti nell’ascoltare, convincenti nei prologhi, incisivi negli epiloghi. Giocherete di virgole, e batterete sull’ultimo punto ogni avversario. Intelligenti e come sempre di gran cuore, saprete scaldare l’aria a suon di vocali quasi cantando. Un po’ artisti, un po’ manager giocherete tutti i ruoli cogliendo al balzo opportunità professionali e affettive. Il mondo vi capisce finalmente e voi stenterete a crederci, ma sarà proprio così, soprattutto nel weekend con la Luna nel segno … quello giusto, il vostro.  Genere della settimana: poesia.

 

LEONE: un lunedì d’azione grazie alla bella Luna che vi proietta oltre le angherie letterarie quotidiane ossigenando i vostri sogni. Da martedì, però, farete i conti con un cielo inconcludente che promette più di quel che mantiene e che sembra non volersi piegare alla vostra regale maestà. C’è un tempo per regnare negli scaffali delle librerie e un tempo, che è il vostro, per farsi strada sottotraccia come bozze in cerca d’editore. Coordinate trama e parole, aggiungete un capitolo, immaginatevi come una copertina: tra giovedì e venerdì un nuovo giro di Luna vi renderà per lo meno interessanti agli occhi di qualche investitore. Un po’ stanchi per delle tensioni familiari, preferirete un weekend di relax con poco rumore attorno e tempo a disposizione per riflettere e partorire, chissà, forse qualche nuova straordinaria idea.  Genere della settimana: saggio filosofico.

 

VERGINE: si parte in movimento, sfogliando generi letterari diversi che spaziano tra viaggi e sentimenti, intriganti misteri e nuove filosofie. Merito di Venere, Marte e Giove sempre nel vostro segno e del Sole che stuzzica il bisogno di nuove sfide mentali. Che dire poi della magica Luna che tra martedì e mercoledì accerchierà il vostro cuore e lo condurrà al di là delle abituali certezze tanto comode, ma al contempo noiose? Qui rischiate di fare davvero una strage di cuori, ma dovete crederci. Umorali tra giovedì e venerdì potreste diventare un po’ cavillosi nel puntualizzare alcune questioni professionali. Non soffermatevi sulle quisquiglie, non coltivate inutili ansie e continuate a seminare sogni, presto raccoglierete splendide realtà. Weekend allegro tra amici ritrovati. Genere della settimana: narrativa contemporanea.

 

BILANCIA: momento di stasi con un lunedì stralunato che tra macchie d’inchiostro che urtano il vostro senso estetico ed imperdonabili errori, altrui, di punteggiatura, vi lascerà di cattivo umore. Siete un po’ stanchi e senza che ci sia nulla di davvero negativo, la mancanza di nuove emozioni sta un po’ congelando le vostre fantasie letterarie. Dovete semplicemente darvi, da voi stessi, nuovi obiettivi senza aspettare che sia qualcun altro a stimolarvi in tal senso. Approfittate della buona Luna di giovedì e venerdì per progettare un viaggio, una cena in un posto esotico, una gita fuori porta, un nuovo film da vedere e da mettere assolutamente in calendario. Piccole soddisfazioni che, però, fanno bene al cuore. Ravvivate la vostra prosa quotidiana e lasciate, per il momento, la poesia agli altri. Weekend con qualche arretrato professionale da smaltire. Genere della settimana: raccolta di racconti.

 

SCORPIONE: avete nel cuore il Sole d’autunno che vi ispira pagine di colori caldi e voglia di rinascita. Qualche nodo ancora da sciogliere, causa Luna opposta, potrà turbare, tra martedì e mercoledì, la vostra ritrovata serenità. Non è il presente a innervosirvi, ma qualche strascico di un passato che ancora necessita di essere capito, elaborato, risolto. Per qualcuno si tratterà di sospesi finanziari, per altri di chiarimenti contrattuali o col partner. Piano piano, però, vedrete che andrà tutto a posto come pezzi di un puzzle che s’incastrano a perfezione. Seguite più l’intuito che i ragionamenti sensati, la rima di un verso, più che la logica di una frase. Non fatevi intrappolare dagli schemi che qualcuno vorrebbe imporvi. Si scivola leggeri nel weekend con una Luna magnifica e inebriante che riporta a galla emozioni sopite. Genere della settimana: poema cavalleresco.

 

SAGITTARIO: la Luna vi carica ad inizio settimana di buoni sentimenti e di fulminee intuizioni. La testa funziona più del cuore e soprattutto del corpo stanco per le troppe corse, le pressioni ad oltranza, gli impegni a catena. Ancora schiaffeggiati dalla triplice congiunzione di Venere, Marte e Giove faticate a trovare il giusto ritmo, a concludere l’ultimo capitolo del vostro romanzo personale. Vi contorcete come un punto di domanda e tra giovedì e venerdì con la Luna opposta le domande potrebbero essere molte ed angoscianti. Per voi che vivete proiettati nel migliore dei mondi possibili risulta faticoso mediare col realismo, a tratti pessimista, di chi sta intorno a voi e non riesce a sostenervi come vorreste. Pazientate, non è tempo d’azione. In certi momenti la cosa migliore è fermarsi a rileggere il passato per imparare dall’insegnamento del tempo che fu. Weekend di spese. Genere della settimana: memorie.

 

CAPRICORNO: un lunedì un po’ stanco come una pagina impolverata e spiegazzata di ricordi. Tutta colpa della Luna, ma solo sua, perché il resto del cielo s’innalza su nuovi capitoli inebrianti. Da martedì si torna in sintonia col mondo, con le proposte, i progetti, le ambizioni che ritornano ad incalzarvi più forte di prima. Voi, gli scalatori dello Zodiaco, il segno delle vette, state per raggiungere l’apice autunnale della vostre fatiche letterarie. Lasciate che Venere, Marte e Giove continuino a promuovere il vostro libro tra presentazioni e pubblicità avveniristiche. Impossibile passiate inosservati agli occhi e ai cuori: dateci dentro perché tanta grazia celeste non durerà per sempre. Gli amori di oggi saranno un solido ponte verso il domani. Weekend sottotraccia con qualche malinconia di troppo da contenere. Genere della settimana: romanzo sentimentale.

 

ACQUARIO: il Sole freddo di questi giorni adombra le vostre pagine migliori con un po’ di pessimismo e di sfiducia nei confronti dei vostri interlocutori. Con la Luna storta di martedì e mercoledì potreste chiedervi ad oltranza se vale la pena accettare una proposta, fidarvi di qualcuno, se non stiano tentando di prendervi in giro e di spacciarvi per narrativa epica un banalissimo romanzetto rosa. Aspettate giovedì con un nuovo giro di Luna prima di avvallare quelli che, forse, sono solo preconcetti. Fate correre l’intuito sui binari della vostra fervida immaginazione. Concentratevi sulla trama, sui personaggi, sulla tonalità delle emozioni che volete trasmettere: lo stile con tutte le sue possibili opzioni verrà dopo. Weekend casalingo da dedicare alla riorganizzazione della casa e dei vostri pensieri. Genere della settimana: spy story.

 

PESCI: finalmente uno spiraglio di Sole vi inonda dal cielo nero dell’ultimo periodo. Ingarbugliati tra i dialoghi, sospesi a mezza pagina, caduti su una riga dovete ancora ritrovare energia ed entusiasmo per affrontare il romanzo che verrà. Contate su martedì e mercoledì due giornate davvero interessanti per le pubbliche relazioni, gli accordi, le mediazioni, le parole giuste da spendere per sostenere le vostre buone ragioni. Lieve calo tra giovedì e venerdì con una Luna bizzosa che, alleandosi alla fastidiosa tripletta di Venere, Marte e Giove contrari, può scatenare ancora qualche tempesta umorale: non cedete alla tentazione di fare le vittime. Nel weekend, finalmente, si gira pagina: la fantasia al potere vi renderà creativi sia in cucina che in amore! Genere della settimana: ricettario.

 

 

 

 

1
Elena Cartotto

Curiosa e ironica mi piace andare fuori dai sentieri battuti, nei libri come nella vita. Se dovessi scegliere un titolo per raccontare la mia storia sarebbe sicuramente “Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani. Il mio eroe letterario è Sherlock Holmes, l’autore con cui andrei a cena Oscar Wilde e i miei miti storici Gesù di Nazareth e Socrate. Sono un’idealista che ancora si scalda su alcuni temi sociali come dignità umana, libertà, lavoro e giustizia. Le mie passioni sono l’astrologia, la psicologia, il paranormale, la spiritualità e la musica che ci salva da noi stessi, ogni giorno. Per dirla con Vecchioni: “Ho combattuto il cuore dei mulini a vento, insieme ad un vecchio pazzo che si crede me….”.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?