ASTROTREND D’AUTORE: 23 – 29 marzo 2015

….. Leggi le previsioni e scopri il segno Bestseller della settimana con il suo autore!

 

SEGNO BESTSELLER: TORO

COME WILLIAM SHAKESPEARE: Pochi amano sentir parlare dei peccati che amano commettere”.

 Per William Shakespeare nato il 23 aprile 1564 a Stradford on Avon l’amore è un fanciullo bendato, piagnucoloso, un vecchio giovinetto e un gigante nano, signore di tutti i perdigiorno e dei malcontenti. Così lo descriveva nelle sue “Pene d’amor perdute” il grande poeta e drammaturgo inglese considerato dal nostro Foscolo, insieme a Dante e Omero, un genio sovrumano.

Shakespeare come tutti i Tori è una strada aperta verso i sentimenti: nulla che fosse nobile o vergognoso, sublime o umile gli era sconosciuto. Basti pensare alla sofferta passione di “Romeo e Giulietta”, al tormento interiore e delirante del “Macbeth”, al respiro filosofico del dubbio di Amleto.  E che dire delle “Allegre comari di Windsor” che ci sembra di sentir ridere ancora oggi?

La carriera di Shakespeare non è quella dell’illustre studioso che si diletta a comporre versi o a scrivere prowilliam shakespearesa, lui da buon Toro è un concreto. È uno che ama toccare con mano anche l’aria, uno scultore della parola, un artigiano del teatro che fornisce copioni e si presta a fare l’attore dei suoi stessi drammi.

Si sposa giovanissimo, a 18 anni, e se questo matrimonio, nonostante i tre figli, non fu dei più felici, migliore fu senz’altro il metaforico sposalizio tra Shakespeare e la compagnia teatrale “Lord Ciambellano”. Tale compagnia che sotto il regno di Giacomo I godette dei favori e della protezione di sua maestà, si trasformò in quella dei “King’s Men”. Grandi vantaggi ottenne in termini di popolarità e denaro William Shakespeare da questo sodalizio artistico, purtroppo turbato più avanti da gravi avvenimenti politici: nella congiura di Essex rimasero travolti i suoi più intimi amici.

Da tale episodio si aprì una ferita nella sua anima e nella sua poetica che si rimarginerà solo qualche anno più tardi, restituendoci un nuovo Shakespeare meno interessato alle nefandezze umane. Privilegiando il profondo senso della vita e della bellezza tipicamente taurini, Shakespeare scruterà orizzonti più lontani e spirituali, fino a quel momento considerati accessibili solo a Dio.

 

ARIETE: lo splendore del Sole atterrato nel vostro segno tinge di luce gli ultimi brandelli oscuri della vostra anima e delle vostre pagine. La spinta che vi porterà a balzare in avanti sarà molto concreta: vorrete toccare con mano quelle che fino ad oggi sono state solo idee e preferirete accantonare i recenti corsivi poetici a favore di una prosa sintetica e convincente atta a promuovere tutto ciò che può procurarvi sponsor e denaro. Sì, questo è decisamente il momento giusto per fare gli imprenditori di voi stessi e di tutto ciò in cui credete. Potrete chiedere finanziamenti, agevolazioni, contare su solide partnership: specialmente mercoledì e giovedì sarete vincenti sul piano delle pubbliche relazioni e degli accordi. Attenzione, invece, al weekend: caduta di stile in famiglia. Genere della settimana: economia e finanza.

 

TORO – SEGNO BESTSELLER: oltre a Venere, anche una sensualissima Luna nel segno, inaugurerà questa splendida settimana di onori, amori, virtù e beltà. Insomma potrete perdervi nelle pagine del vostro poema cavalleresco senza indugiare troppo a pensieri e sospiri. Lunedì e martedì sarete sotto la luce dei riflettori e tra venerdì e domenica potrete indugiare, invece, sotto le coperte, in buona compagnia naturalmente. Questo primo sguardo di primavera sembra tirare fuori il meglio di voi e consentirvi finalmente un periodo felice e costruttivo dopo tante tempeste. Approfittatene e date spazio alle vostre passioni: avrete gusto e talento, saprete dosare cuore e ragione. Magicamente tutti vi vorranno vicini: per un evento, una serata, o semplicemente per una cena e due chiacchiere. Seminate, in estate raccoglierete di tutto e di più.   Genere della settimana: poesia.

 

GEMELLI: questa settimana la vostra doppia natura si farà sentire; una creativa e ritmica alternanza di silenzi e parole, prosa e poesia, meditazione e azione vi lascerà liberi, come piace a voi, di scegliere chi interpretare. Vi piace trasformarvi in tanti personaggi diversi, fare i giocolieri di sillabe, inventarvi nuove grammatiche e specialmente tra martedì e mercoledì, con il favore della Luna, questa vostra natura istrionica attirerà attenzione e consensi mettendovi probabilmente al centro di progetti di gruppo che in questo periodo sono molto favoriti.  Attenzione solo alla dissonanza di Mercurio che potrebbe farvi strafare sia per eccesso di stile che di spese. Non è un buon momento per conti e investimenti: rimandateli. Genere della settimana: biografie.

 

CANCRO: state uscendo dal guscio e avete cessato quel tipico camminare all’indietro del granchio. Avete voglia di futuro, strano a dirsi per voi cultori del passato, dei libri di storia, dei nodi irrisolti, della rima poetica che incide disarmata tra gli antichi splendori del tempo che fu. E il futuro è tale solo se a scriverlo sono tante mani,  il futuro è sempre multidimensionale. Quindi specialmente lunedì e martedì approfittate dei richiami di Luna e Venere che vi invitano al confronto, allo scambio, all’amicizia, all’analisi di progetti di squadra. E’ da qui che dovete ripartire per tingere la vostra primavera di mille colori.  Weekend d’avanguardia tra felici parentesi di romanticismo grazie alla Luna nel segno. Genere della settimana: fantascienza.

 

LEONE: state un po’ sulle spine e in effetti, specialmente lunedì e martedì, le dissonanze di Luna e Venere potrebbero offuscare i vostri recenti successi. Colpa forse di qualche invidia, nemmeno troppo nascosta, da parte di chi vorrebbe spodestarvi, mettervi in cattiva luce, togliervi un po’ di quell’attenzione che vi siete conquistati nella professione. Sono nuvole di carta, non dateci peso. E se proprio dovete rispondere, sparate fiori, non palle di cannone. In alternativa potrete sempre citare il vostro amico dei Gemelli, Dante, che ben scrisse: “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”. Dalla vostra avete un infuocato Sole che esalta il vostro lume intellettuale e che domenica, complice la Luna nel segno, vi renderà irresistibili narratori di sogni. Genere della settimana: romanzo di formazione.

 

VERGINE: o lunedì vi sveglierete altrove, nel senso che sarete in viaggio per piacere o per lavoro, oppure non vi sveglierete proprio preferendo continuare a sognare altri mondi da esplorare. Ad inizio settimana il doppio trigono Luna-Venere esalterà la vostra passione per il lontano, le saporite divagazioni mentali e di penna, il gusto dell’esotico. Siete in cerca di stimoli e troverete pane per i vostri denti e inchiostro per i vostri sogni. Approfittatene per uscire dai vostri giri abitudinari e intrecciare nuovi rapporti d’amicizia, di conoscenza, di lavoro: vi porteranno occasioni e fortuna. Lieve calo tra mercoledì e giovedì con possibili seccature professionali e/o finanziarie, ma tutto si risolverà in breve e con un semplice punto e a capo. Weekend di nuovo sulla cresta dell’onda, gettonati dagli amici per inviti molto glamour. Genere della settimana: romanzo d’avventura.

 

BILANCIA: l’inizio della settimana sarà impegnativo per gli investimenti: in senso finanziario, ma anche di tempo, di affetto. Insomma dovrete decidere su cosa concentrarvi e su quali situazioni puntare, come se foste in procinto di fare una scommessa. Fidatevi del vostro intuito tra martedì e giovedì: la bella Luna in trigono vi aiuterà a capire in anticipo la direzione del vento e vi toglierà da quell’impasse che spesso vi coglie quando vi ritrovate a dover scegliere tra tanti libri diversi che vi sembrano tutti ugualmente interessanti. In questo senso state attenti a non accollarvi troppi impegni nella smania di dire di sì a tutti o rischiate un weekend da “piccolo scrivano fiorentino”, per ricordare un personaggio dello splendido libro Cuore di Edmondo De Amicis, per altro Bilancia come voi. Genere della settimana: raccolta di racconti.

 

SCORPIONE: si parte con la Luna storta che vi dà la sveglia mettendovi di fronte a tutti gli irrisolti. Siete un segno tradizionalmente forte e lucido, ma rischiate di sviluppare una serie di ansie da puntini di sospensione. Volete arrivare al punto, chiudere il periodo, sintetizzare le frasi. E invece vi chiedono continue revisioni e approfondimenti. Vi sembrerà di impazzire tra annotazioni e noticine. Resistete e non sfogate le vostre tensioni sul partner perché i conflitti, in questo momento, tendono ad esasperarsi. Tra venerdì e domenica sarà possibile siate coinvolti in brevi viaggi o in incontri con persone che non fanno parte della vostra solita cerchia. Partite e interfacciatevi con i contesti nuovi: vi porterà fortuna! Genere della settimana: romanzo esistenziale.

 

SAGITTARIO: l’energia continua a restare ai massimi livelli con Sole e Marte in aspetto favorevole che mettono l’acceleratore alla vostra penna e ai vostri sogni. Il periodo consente balzi in avanti, salti tra un paragrafo e l’altro, andate e ritorni tra titoli e sottotitoli. Dovrete solo moderare una vostra tendenza all’eccesso, perché entusiasti come siete rischiate di buttarvi su troppe cose senza riuscire a stabilire una scala di priorità. Specialmente tra mercoledì e giovedì con Luna e Mercurio in cattivo aspetto il vostro intuito superfino potrebbe cadere in errore a causa di valutazioni troppo affrettate e superficiali di situazioni e persone. Se potete rimandate eventuali accordi. Domenica da ricordare! Genere della settimana: pièce teatrale.

 

CAPRICORNO: che bel risveglio sarà quello di lunedì! Anche se vivete in una rumorosa città vi sembrerà di galleggiare nel mare tra insondabili silenzi e i lievi luccichii di un’alba d’oriente. C’è voglia di nuovo in voi: nuove sensazioni, persone, incontri, progetti, perfino amori. L’energia va e viene e forse la forma fisica non sarà sempre perfetta con Sole e Marte dispettosi. Venere, però, vi vuole bene e farà da traino alle vostre parole che diventeranno seduttive e affascinanti, capaci di fare rima con gli sconvenienti della prosa quotidiana. Tra giovedì e sabato attenzione alle troppe sollecitazioni: potreste finire per rispondere con esasperazione perfino ad inviti piacevoli. Contate fino a dieci prima di lanciarvi in qualche filippica. Genere della settimana: poesia.

 

ACQUARIO: l’inizio della settimana vi vedrà stralunati: sarà l’insonnia, o forse l’ansia per qualche nuovo progetto che deve partire, o ancora la stanchezza accumulata, ma sarete come una macchia di inchiostro sul Diario nuovo di zecca tutto da scrivere. Luna e Venere in cattivo aspetto soffocano i vostri spazi, rallentano i periodi, vi obbligano a noiosi stop stipati tra punti e virgole a cui non siete abituati. La famiglia vi reclama, la casa vi fa i dispetti, il partner sembra avere solo crisi di gelosia immotivate. Fidatevi, tra mercoledì e giovedì, complice il calar di Luna, ritroverete finalmente un equilibrio tra l’essere e il non essere di shakespeariana memoria. Attenzione solo alla domenica, davvero bestiale, come titolava una canzone. Genere della settimana: teatro shakespeariano.

 

PESCI: sarete ciarlieri già di prima mattina con voglia di parlare, confrontarvi, confidarvi. In questo periodo avete davvero il tocco magico nelle relazioni: amori, amicizie, contatti di lavoro pendono dalle vostre labbra ed esigono la vostra  penna per essere raccontati con la velocità e l’arguzia di un giornalista consumato. Vi muoverete tra editoriali e titoloni in prima pagina con un lieve calo tra mercoledì e giovedì, a causa di una Luna un po’ nera che distorce, ma solo per un attimo, la vostra rosea visione delle cose creando seccature in famiglia. State calmi, ma solo se potete: tra venerdì e sabato si vola davvero in alto. Potrete decidere se consumarvi in romantiche letture con rima baciata o se saltare le letture e bruciare appassionatamente pensieri e parole nel propizio talamo. Genere della settimana: reportage.

 

1
Elena Cartotto

Curiosa e ironica mi piace andare fuori dai sentieri battuti, nei libri come nella vita. Se dovessi scegliere un titolo per raccontare la mia storia sarebbe sicuramente “Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani. Il mio eroe letterario è Sherlock Holmes, l’autore con cui andrei a cena Oscar Wilde e i miei miti storici Gesù di Nazareth e Socrate. Sono un’idealista che ancora si scalda su alcuni temi sociali come dignità umana, libertà, lavoro e giustizia. Le mie passioni sono l’astrologia, la psicologia, il paranormale, la spiritualità e la musica che ci salva da noi stessi, ogni giorno. Per dirla con Vecchioni: “Ho combattuto il cuore dei mulini a vento, insieme ad un vecchio pazzo che si crede me….”.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?