ASTROTREND D’AUTORE: 20 – 26 aprile

….. Leggi le previsioni e scopri il segno Bestseller della settimana con il suo autore!

 

SEGNO BESTSELLER: TORO

COME GIOVANNI GUARESCHI: “Comunque, è sempre infinitamente più difficile essere semplici che essere complicati”.

 

Giovannino Guareschi nasce il 1 maggio 1908 a Roccabianca. Noto anche come giornalista umoristico fondò, nel 1945, con Giovanni Mosca, “Il Candido”, rivista che mise in luce le doti di caricaturista dello scrittore. A tal proposito rimane famoso un suo disegno che rappresentava per un verso Stalin e guardato al contrario Garibaldi.

Il grande successo internazionale arrivò, però, nel 1948 con i racconti che avevano come protagonista un prete della “bassa”: Don Camillo. Da questi libri fu tratta in seguito una fortunatissima serie televisiva con Fernandel nel ruolo di Don Camillo e il grande Gino Cervi in quello del suo rivale Peppone, il sindaco comunista di Brescello legato agiovanni guareschil sacerdote da un rapporto di amore e odio.  Coincidenza, tutti e tre, Guareschi, Fernandel e Cervi appartenevano al segno del Toro, siglando forse, con questo marchio astrologico, quella splendida sinergia tipicamente taurina di storie genuine, semplici, vere che traevano anima e respiro dalle rive del Po e dai valori contadini di un mondo tradizionale ancora attento all’essenza delle cose e dei rapporti umani.

Purtroppo nel 1954, Guareschi finì in carcere e vi rimase circa un anno: aveva, infatti, accusato l’allora Presidente del Consiglio De Gasperi di aver chiesto, tramite lettera, agli Alleati di bombardare Roma. Consapevole del suo sbaglio, Guareschi non si ribellò e accettò la condanna, anche se era costretto a stare in un’angusta cella dove la temperatura, nei mesi più freddi, scendeva a venti sotto zero. Il regolamento della prigione gli vietava di scrivere sul Candido e di spedire o ricevere lettere liberamente. Poteva, infatti, inviare, una sola lettera ogni dieci giorni e quelle in entrata erano controllate dal censore il quale pasticciava con il pennellino e la china ogni affermazione giudicata politicamente scorretta.

L’affetto di chi lo stimava non si fece attendere e in quel Natale galeotto, Guareschi ricevette qualcosa come 1300 lettere.

Attese con coraggio il giorno della liberazione confortato dal ricordo della sua bassa di cui scrisse, con quello spirito che solo un Toro ancorato alla bellezza naturale, concreta e visiva del proprio territorio, può avere: “In quella fettaccia di terra tra il fiume e il monte, possono succedere cose che da altre parti non succedono. Cose che non stonano mai con il paesaggio. E là tira un’aria speciale che va bene per i vivi e per i morti, e là hanno un’anima anche i cani”.

  

 

ARIETE: è il tempo del raccolto, il materiale è sul tavolo e le idee nella testa: se avete seminato bene nel fulgore del passato recente saprete dare forma al vostro romanzo personale. Incisivamente calibrati tra martedì e mercoledì, riuscirete a far convergere su di voi attenzione e parole di stima. Spingete pure l’acceleratore, ma evitate brusche frenate tra giovedì e sabato con una Luna contraria che tenterà di tranciare di netto il vostro capitolo migliore. Giocate d’astuzia, date ragione agli idioti che vi assediano, accettate di buon grado di farvi carico di pressanti richieste familiari: già da domenica il cielo saprà ricompensarvi con un dieci e lode a fine tema. Applausi! Genere della settimana: raccolta di racconti.

 

TORO – SEGNO BESTSELLER:  una corona d’alloro celebra il sommo poeta che è in voi grazie alla danza di Luna, Mercurio, Marte e adesso anche il Sole tutti uniti nel vostro segno! Si parte con una marcia in più che attraversa come un soffio di vento le pagine di storia che state per scrivere. Fortuna e facilitazioni in ogni campo vi consentiranno un balzo d’autore tra giovedì e sabato quando potrebbero arrivarvi risposte che aspettavate da tempo. Osate, presentatevi, proponete i vostri progetti: la capacità di comunicare in modo schietto e genuino sarà il vostro punto di forza. Solo Giove ancora contrario sembra non volervi ripagare finanziariamente in modo adeguato, ma non temete, presto anche lui si convertirà alla vostra giusta causa.   Genere della settimana: poema cavalleresco.

 

GEMELLI: “io non so parlar d’amore…” cantava il Capricorno Celentano! Tutto il contrario di voi che di amore saprete parlare con corsivi incastonati in emozioni alchemiche soprattutto tra martedì e mercoledì, grazie a Luna e Venere nel vostro segno. Siete tornati i seduttori di sempre, brillanti e scanzonati, capaci di incantare con una sola parola azzeccata i vostri numerosi fan. Sono giorni di rinnovamento, di sensazioni importanti, di respiri senza affanno. Conservate in voi questi momenti preziosi, saranno risorse a cui attingere quando Saturno vi chiederà di fare il grande salto e attraversare l’oceano di pensieri che separa l’età dell’innocenza da quella della ragione. C’è un tempo per vivere e uno per riflettere, voi siete al primo step: godetevelo! Domenica da vip. Genere della settimana: poesia.

 

CANCRO: ma che bella settimana, alla scalata dei vostri sogni migliori. Scriverete sospesi tra il cielo e le insondabili profondità del vostro cuore, ritrovando in un guizzo felice quella sensibilità, quell’animo delicato e gentile che tanto vi rende celebri tra i vostri amici. Disponibili e aperti, soprattutto tra giovedì e sabato con la Luna nel segno, darete prova di notevoli capacità diplomatiche, di propensione al coordinamento di progetti da portare avanti in squadra. Sì, perché adesso il meglio ve lo giocate in compagnia e per ottenere il massimo da queste buone geometrie stellari dovrete puntare su un gruppo capace di seguirvi ovunque il vostro intuito decida di andare. Splendido weekend. Genere della settimana: romanzo corale.

 

LEONE: per fortuna che almeno Venere non vi dà torto lasciandovi il cuore aperto e la battuta felice, perché per il resto dovrete fare i conti con tante annotazioni a margine su un cielo decisamente scuro specialmente ad inizio settimana. La fatica che ci state mettendo pare non ritornare in forma di denaro e di stima, forse avete l’impressione che qualcuno vi stia usando. Sono più gli impegni in sé che le soddisfazioni che ne ricavate e, a livello professionale, sentite il bisogno di chiarire situazioni che non vi piacciono. Portate pazienza! Tra martedì e mercoledì, complice la Luna, potrete seminare bene e trovare la strategia giusta per aggirare qualche ostacolo. Consideratela una pausa di riflessione prima del balzo finale che arriverà, sul far dell’estate, firmato dal vostro celebre ruggito. Genere della settimana: meditazioni.

 

VERGINE: quanti pianeti al vostro servizio! Ecco, immaginatevi intenti a scrivere persi nei vostri trip meta intellettuali con un nugolo di cameriere e maggiordomi pronti a soddisfare ogni vostro desiderio e ad assistervi in tutte le vostre necessità. Avete in mano lo scettro del comando: sillabe, punti, virgole vi ubbidiscono, e le parole vi escono precise e puntuali quasi foste un vocabolario di ultima generazione. Attenzione solo alle giornate di martedì e mercoledì con Luna e Venere contrarie che assoggettano il cuore alle vostre, non sempre buone, ragioni. Tra giovedì e sabato scivolate felici verso nuove imprese di viaggi e piacevoli incontri. E con Mercurio torna anche un po’ di denaro. Weekend proficuo. Genere della settimana: romanzo d’azione.

 

BILANCIA: Venere con la complicità della Luna vi lancia ad inizio settimana in un nuovo Eden di promesse amorose, ma non solo. I rapporti col vostro entourage diventano più distesi e i colloqui su progetti e lavoro maggiormente proficui. Potete finalmente azzardare e sperare in buoni ritorni economici e contrattuali: il Sole non vi surriscalda più l’animo aiutandovi a ritrovare quel genio diplomatico che vi contraddistingue da secoli di tradizione astrologica. Investite pure sia tempo che denaro: possono arrivarvi davvero buone occasioni da non sottovalutare. Attenzione a qualche sbavatura di inchiostro tra giovedì e sabato che potrebbe costringervi a rivedere l’indice delle vostre priorità. Ma la domenica sarà di assoluta eccellenza. Genere della settimana: economia e finanza.

 

SCORPIONE: siete l’ombra dei vostri pensieri con tutti questi pianeti in aspetto difficile che già da lunedì cercheranno di ingarbugliarvi le pagine, assillarvi con punti in sospeso e di domanda, interrompervi sul più bello con una parentesi vuota. Ma sia sa, siete proprio voi i Signori delle ombre, quelli che quando li pensano morti, sono pronti a rialzarsi con un imprevedibile scatto per sferrare l’attacco finale. E allora abbandonate pessimismi e stanchezze perché, soprattutto tra giovedì e sabato grazie alla splendida Luna, avrete modo di trasformare almeno un problema in una grande opportunità. Le sfide per voi sono esaltanti e riescono a condurvi a successi straordinari. Weekend a caccia di misteri da decifrare.  Genere della settimana: giallo thriller.

 

SAGITTARIO: per voi che anticipate il tempo e spesso lo superate con le ali della fantasia sarà un po’ ostico ritornare di botto sul pianeta Terra e accodarvi allo stesso ritmo cadenzato degli comuni mortali. Luna e Venere in aspetto difficile tra martedì e mercoledì e i tanti pianeti nella 6^ casa solare, invece, sembrano proprio chiedervi un cambiamento di rotta, con un ritorno poco gradito alla routine. Vi sentirete un po’ soffocare da faccende pratiche, scadenze, burocrazie del cuore e del cervello che interromperanno, ma solo per qualche tempo, la vostra focosa penna d’avventura. Rifatevi nel weekend con una domenica esaltante che stimolerà talento culinario e sogni d’oltreoceano su prossimi viaggi da organizzare. Genere della settimana: ricettario.

 

CAPRICORNO: siete sul trono, di qualche cuore senz’altro, ma anche la vostra penna sta lasciando segni importanti sulle pagine del futuro. La creatività è ai massimi livelli con un apice già ad inizio settimana che vi renderà dei veri e propri panzer pronti a smaltire un’enorme mole di lavoro come se beveste un bicchier d’acqua. Impressionate con la vostra sicurezza, con le idee chiare, con l’intuizione giusta che arriva come un fulmine pronta a farvi siglare accordi anche economici di notevole valore. Attenti solo a qualche piccola invidia, a qualche chiacchiera di troppo che potrebbe oscurare il vostro cielo tra giovedì e sabato con la Luna avversa. Poi, però, si riparte di slancio verso nuove gloriose narrazioni di eroiche gesta. Genere della settimana: narrativa epica.

 

ACQUARIO: è un eterno dondolare questa vostra primavera tra punti e virgole, pagine scritte ed altre sospese, successi affettivi e preoccupazioni domestiche, con slanci sociali che vi pongono al centro della scena senza, però, ricompensarvi col successo professionale che meritate. Partite bene con il doppio trigono Luna-Venere che vi regala soddisfazioni emotive e forza creativa, ma la vostra capacità di incidere sulla realtà resta ancora bloccata da una ciurma di pianeti avversi che vi obbligano a navigare a vista. C’è stanchezza per le questioni pratiche che vi assillano e per quei nodi contrattuali e finanziari da affrontare che sapete bene vi attendono dietro l’angolo. Non cercate negli altri ciò che potete trovare in un buon libro. Vi ispirerà, soprattutto domenica. Genere della settimana: psicologia e affini.

 

PESCI: peccato per la maretta affettiva che vi indispone verso i vostri affetti più cari: partner e familiari. Forse avete bisogno di più spazio, di sentirvi meno assillati dalla richieste altrui per poter costruire in pace il vostro romanzo. Infondo lo sapete, questo è il momento giusto per dare forma, con una penna d’attacco, ai vostri sogni migliori. Molti pianeti vi stanno spianando la strada e vi stanno dicendo di uscire dal format “due cuori e una capanna” per fare spazio a nuovi incontri, contatti, progettualità innovative. Sì, lasciate pure che il vostro animo post romantico si disincanti un po’, divertitevi a fare i Pesci fuori dall’acqua, specialmente tra giovedì e sabato, giornate stupefacenti che possono siglare grandi risultati. Al cuore penserete dopo. Genere della settimana: romanzo sociale.

 

 

 

 

1
Elena Cartotto

Curiosa e ironica mi piace andare fuori dai sentieri battuti, nei libri come nella vita. Se dovessi scegliere un titolo per raccontare la mia storia sarebbe sicuramente “Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani. Il mio eroe letterario è Sherlock Holmes, l’autore con cui andrei a cena Oscar Wilde e i miei miti storici Gesù di Nazareth e Socrate. Sono un’idealista che ancora si scalda su alcuni temi sociali come dignità umana, libertà, lavoro e giustizia. Le mie passioni sono l’astrologia, la psicologia, il paranormale, la spiritualità e la musica che ci salva da noi stessi, ogni giorno. Per dirla con Vecchioni: “Ho combattuto il cuore dei mulini a vento, insieme ad un vecchio pazzo che si crede me….”.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?