Asti ricorda Giorgio Faletti con un Premio a lui dedicato

imageSi é da poco conclusa la prima edizione del Premio Giorgio Faletti,
un omaggio che la città di Asti, città natale di Faletti, ha voluto fare al grande artista a un anno dalla sua scomparsa, oltre che un’occasione per celebrare il suo genio, la sua inesauribile creatività e la sua attenzione al nuovo.

La serata conclusiva si è svolta la scorsa domenica in Piazza Cattedrale, ed è stata un evento pieno di emozione e partecipazione.

Presentata dal comico Dario Cassini, ha accolto ospiti speciali come Luciana Littizzetto, Omar Pedrini, Nicolas Vaporidis, Danilo Amerio e Nino Formicola.

Il premio é diviso in cinque sezioni (Cinema, Letteratura, Musica, Comicità e Sport), corrispondenti agli ambiti nei quali Giorgio Faletti si é distinto con successo, ed ha visto come vincitori Nicolò Ammaniti per la sezione Cinema con il documentario The good life; Emanuele Trevi, critico letterario e saggista, per la sezione Letteratura; la giovane cantante toscana Amata per la sezione Musica; il gruppo tutto al femminile “Le scemette”, composto da Rossana Carretto, Alessandra Ierse, Laura Magni, Cinzia Marseglia, Viviana Porro Nadia Puma e Alessandra Sarno per la sezione Comicità e infine, per la sezione Sport, il giovane pallavolista astigiano Matteo Piano.

Il comitato scientifico giudicante era composto da Fausto Brizzi, Dindo Capello, Severino Cesari, Massimo Cotto ed Enzo Iacchetti.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?