A Verbania LETTERALTURA – Festival di letteratura di montagna, viaggio, avventura

Verbania – Si è aperto giovedì sera e continuerà durante tutto questo weekend “Lago Maggiore LETTERALTURA2012”, il festival che ha per protagonista la letteratura di montagna, viaggio e avventura. Vi sono ospitati in questa sesta edizione 60 autori in oltre 50 eventi. Cinque i percorsi tematici, che  possono interessare differenti fasce di pubblico: Alpinismo, (R)Esistenze,La Capra, Il Formaggio di capra, Montagne d’Europa. Gli incontri con gli scrittori si susseguono dalla mattina alla sera, mentre in tarda serata sono previsti spettacoli. La programmazione prevede anche appuntamenti a seguire nelle valli e precisamente: in Valle Antigorio (Baceno e Crodo) il 7 e l’8 luglio, sul Lago d’Orta(Ameno e Miasino) il 14 e il 15 luglio,  a Macugnaga il 20, 21 e 22 luglio.

L’alpinismo fonde l’amore per la montagna e la natura con la preparazionetecnica, il sacrificio con la piena consapevolezza di sé. È uno dei pochi sport in cui l’uomo è solo, in balia degli eventi e degli agenti atmosferici, aiutato da pochi attrezzi: corda, moschettone, piccozza, scarponi. A parlarne l’alpinista delle Dolomiti Ermanno Salvaterra, noto come l’uomo Patagonia, in dialogo con il giornalista Roberto Mantovani;  Maurizio Giordani   illustrerà la Marmolada , invece il professore universitario e medico Luigi Festi con Valerio Zani , Vice Presidente del Corpo Nazionale Soccorso Alpino,  parlerà di sicurezza in montagna. A Macugnaga, omaggio a Walter Bonatti: il grande alpinista sarà ricordato, attraverso filmati e ricordi, alcuni inediti, di famiglia, da Roberto Mantovani e Luigi Zanzi.

(R)esistere, con la “R” tra parentesi, significa tante cose, non tutte facili da descrivere. (R)esistenza è la vita difficile di chi non si arrende mai, ma combatte ogni giorno con coraggio e orgoglio, per ricordare a sé e agli altri i propri cari scomparsi in nome della libertà. (R)esistenza è sempre e soprattutto un atto d’amore. A parlarne  lo scrittore Cristiano Cavina, in dialogo con il giornalista radiofonico  Marco Casa, in un incontro sui minatori dell’Appennino; lo scrittore senegale Pap Khouma con il giornalista Oreste Pivetta, invece tratterà della sua condizione di nero e cittadino italiano, mentre  Marco Revelli  ricorderà il padre partigiano Nuto Revelli e il  compagno di tante battaglie Giorgio Bocca . A Crodo lo scrittore ossolano Benito Mazzi, ricorderà la partigiana Neta, mamma di Giuliana Sgrena,parlandone con la figlia giornalista. A Macugnaga il regista di San Michele all’Adige Michele Trentini presenterà il film Piccola terra: l’esperimento riuscito di dare nuova vita a un paesaggio terrazzato che era in stato di abbandono.

Per il terzo anno consecutivo LetterAltura propone un percorso tematico dedicato alle montagne d’Europa; gli eventi del percorso sono realizzati in collaborazione con la Rappresentanza a Milano della Commissione europea. In questo ambito spicca l’incontro dell’ alpinista Maurizio Giordani e il regista polacco Krzysztof Zanussi  in dialogo con il giornalista e  critico cinematografico Ranieri Polese.

Tanti gli appuntamenti del 2012 dedicati al viaggio,  nelle sue forme più svariate. Dai racconti dello scrittore-viaggiatore triestino Paolo Rumiz in dialogo con Daniela Fornaciarini all’astrofisica Margherita Hack, che con il giornalista sportivo Claudio Gregori, svelerà la sua vita in bicicletta,lo scrittore inglese Christian Wolmar, in dialogo con il giornalista Carlo Fèola , parlerà di come la ferrovia ha cambiato il mondo. Eddy Cattaneo, in dialogo con la giornalista Lara Gusatto, racconterà il suogiro del mondo “ecologico”, senza mai prendere aerei;  lo scrittore Pino Cacucci parlerà dell’AmericaLatina e della “sua” Puerto Escondido con il giornalista Luca Crovi.  La guida alpina Renato Bavagnol, con il giornalista web Luca Lorenzini, racconterà la sua Via Alpina, tre mesi da solo sull’a, da Trieste a Montecarlo. L’antropologo Giovanni Kezich  del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina mostrerà i filmati del progetto Carnival King of Europe dedicato alle mascherate alpine. Marco Albino Ferrari presenterà le Alpi segrete, i luoghi e i paesi meno noti al grande pubblico m augualmente affascinanti e ricchi di tradizioni. Roberto Einaudi, della Fondazione Einaudi di Roma, racconterà con filmati e cimeli di famiglia, la storia della dinastia piemontese degli Einaudi.I l maggiore della Taurinense Mario Renna, insieme allo storico Gianni Oliva, racconterà le avventure dei“nuovi” alpini, garanti di pace in Afghanistan. A Macugnaga il vincitore del Premio Campiello Andrea Molesini parlerà, insieme a Alberto Sinigaglia, diPiave e Prima Guerra Mondiale

Un intero fine settimana, quello di Ameno e Miasino dedicato a Mario Soldati, che in questi luoghi trascorse   la giovinezza e scrisse le prime opere.  Si annuncia come un piccolo evento per gli appassionati della letteratura di viaggio la presenza a LetterAltura di Christian Wolmar, alla manifestazione per raccontare di come il trasporto per ferrovia abbia cambiato le sorti del mondo.

In collaborazione con ENI, la rassegna cinematografica di quest’anno sarà dedicata alla Patagonia. Per la prima volta in versione restaurata saranno presentati al pubblico tre storici documentari che hanno permesso agli appassionati di avvicinare lemontagne più belle del Sud del mondo: Campo Base Perro Negro di Umberto Giubilo (1960), Un nuovo meridiano in Argentina di Fulvio Michaelis (1966), Chilometri 1696 di Valentino Orsini (1967). Evento di domenica la lettura da parte di Lella Costa di brani dello scrittore cileno Luis Sepulveda.

In scena anche sabato sera 30 giugno, nella sezione spettacoli, il lavoro di Marco Paolini Dedicato a Jack London.

Inoltre la manifestazione ospiterà  proprio questa sera Palco a pedali - il primo eco-concerto italiano interamente dedicato alla bicicletta. Sul palco il gruppo romano Têtes de bois, in platea 100 ciclisti volontari, scelti nel pubblico, pedaleranno, in qualche caso alternandosi o sostituendosi al volo ai protagonisti, in modo che non si possa mai perdere ritmo ed energia, per tutta la durata dello spettacolo, sulle proprie biciclette, agganciate a uno speciale cavalletto collegato a una dinamo in modo da fare derivare l’energia elettrica necessaria al funzionamento dello spettacolo direttamente dalla forza dei pedali.

Particolare attenzione sarà dedicata ai bambini, coinvolti in laboratori crwetaivi , giochi, letture.

Informazioni sugli eventi sul sito www.letteraltura.it

0

Milanese di nascita, vive da sempre nel Varesotto. Insegnante di lettura e scrittura non smette mai di studiare i classici, ma ama farsi sorprendere da libri e autori sempre nuovi. Sommelier, abbina quando può un buon romanzo al bicchiere appropriato.

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?