“Per Elisa” realizzato il sogno di una biblioteca per tutti

Due giorni fa la piccola Elisa avrebbe compiuto 12 anni, e per il suo compleanno, all’interno della scuola media di Rocca Cencia che la bambina frequentava, è stata inaugurata una libreria pubblica per esaudire il suo più grande desiderio: una raccolta di libri che permettesse a chiunque, grandi e piccini, di aprire la mente alla lettura. Elisa è scomparsa un anno fa, il 5 ottobre 2015, a causa di un’emorragia celebrale che ha lasciato i genitori Giorgio e Maria senza la loro piccola; questi però hanno saputo raccogliere il coraggio necessario per continuare, incanalando tutte le loro forze in un progetto in memoria e onore della figlia. Da un anno a questa parte infatti, è stato dato il via allaraccolta “Un Libro per Elisa”, volta alla costruzione di una grande biblioteca, che contasse 10.000 libri: Elisa amava viaggiare, e amava farlo attraverso la letteratura, attraverso le righe stampate sulla carta dei libri, che più volte e con più sfumature, ti permettono di visitare gli stessi luoghi con emozioni sempre diverse.

Grazie a questo progetto, a cui ha aderito anche la Siae con donazioni e materiali a supporto, il progetto è stato realizzato e i libri catalogati ad oggi sono circa 8.000, tralasciando i molti ancora da scartare. La biblioteca inaugurata due giorni fa è uno spazio adibito alla lettura individuale, ma anche ad attività pubbliche e collettive per i più piccoli.

Un altro progetto, invece, che i genitori di Elisa si sono impegnati a portare avanti insieme alla Siae, riguarda un concorso aperto ai ragazzini della scuola media, chiamato “Questo l’ho fatto io…per Elisa”: i quattro finalisti dei migliori racconti autobiografici e miglior disegno rappresentativo hanno vinto un corso d’inglese.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?