10 fumetti da mettere sotto l’albero!

E con “Testa tra le nuvole” non potevamo tralasciare gli amanti del fumetto, per non c’è niente di meglio di una bella graphic novel fresca di stampa da scartare sotto l’albero.
Abbiamo scelto per voi dieci novità che non potete non regalare!

9788865437513_0_0_300_80Odio Favolandia di Skottie Young, Bao Publishing
Gert ha l’aspetto di una bambina di sei anni, ma è bloccata nel mondo delle favole da quasi trenta, e non è per niente contenta della situazione. Sta cercando disperatamente un modo per tornare a casa, con il solo aiuto di una mosca di nome Larry e di un’ascia da battaglia, contro lumache giganti, fauni zombi, barbari e soprattutto la sua nemesi, la Regina Cloudia. E questo è solo l’inizio!

La terra dei figli di Gipì, Coconino Press 9788876183256_0_0_300_80
Il grande ritorno di Gipi dopo una storia. Un padre e due figli. Una madre che non c’è più e un diario che i ragazzi non possono leggere. Una cronaca dalla fine del mondo.
Gipi racconta e disegna la visione di un futuro post catastrofe che è lo specchio esasperato del nostro presente. Un mondo in rovina dove gli uomini si uccidono senza pietà, alle donne si dà la caccia per renderle schiave e si cancella il volto, tutti sono in lotta con tutti per sopravvivere. Ma alla fine della civiltà, per due ragazzini che si affacciano alla vita, un filo di speranza, una scintilla di umanità, una possibilità di salvezza possono manifestarsi attraverso vie inaspettate.
La nuova sfida di Gipi, vero e proprio punto di svolta nella sua carriera di narratore, è un romanzo a fumetti di ampio respiro, che rinuncia in partenza a colori e voci fuori campo: bianco e nero essenziale, fitto di tratteggi, in presa diretta.

champions0-1We are the Champion di Dario Moccia e Tuono Pettinato, Rizzoli Lizard
Non amava passare inosservato, Freddie. La sua teatralità, gli spiazzanti costumi e la sconvolgente tecnica vocale lo hanno reso una delle figure leggendarie del pop internazionale. Ma cosa si nascondeva dietro quei ritmi trionfali e irresistibili che sono diventati inni per intere generazioni di ascoltatori? Tuono Pettinato, in collaborazione con il noto youtuber Dario Moccia, concentra la sua vena creativa sulla vita di Mercury, una personalità tanto nota per le apparizioni pubbliche quanto sconosciuta nelle sua dimensione privata. Il racconto di un’esistenza fatta di musica ed eccessi in un fumetto che parla al cuore dei fan dei Queen e a quello di chiunque sia stato travolto dalle loro canzoni.

Storie del Barrio di Gabi Beltràn e Bartolomé Seguì, Tunuépage_1_thumb_large
Palma di Maiorca, anni Ottanta. Ogni angolo del quartiere cinese ha una storia da raccontare. Gabi, protagonista non ancora adolescente, girovaga per le strade del suo piccolo mondo insiem ai suoi amici Benjamin, Arnaud, Falen, Ramos… cercando di capirli e di capirsi. Gabi prova le droghe, scopre il sesso, si rifugia nella letteratura e nel disegno, si sente più unito ai suoi amici che alla sua famiglia, scopre che le differenze sociali sono anche frontiere, e che queste, a volte, sono insormontabili.

 

Il Ducomentario di Francesca Presentini e Richard HTT, Shockdom9788893360272_0_0_300_80
Il Duco Mentario – alieno di alto rango appartenente al pianeta Pitorna – alla vigilia della partenza per una missione segretissima incontra per la prima volta Nico, il suo videomaker umano, incaricato di accompagnarlo e documentare ogni avvenimento riguardante la missione con la propria videocamera. Durante il lungo viaggio il Duco, pur mantenendo il segreto sulla missione, approfitta per sfoggiare in video le sue conoscenze riguardo l’affascinante cultura terrestre. Inoltre cerca di legare con Nico, ma ogni loro conversazione muore sul nascere a causa dell’apatia del ragazzo. Nata come storia breve durante la 24 ore comics, performance d’arte che ha visto coinvolti numerosi giovani talenti del fumetto digitale (e non) italiano svoltasi on-line nel gennaio del 2016, Il Ducomentario conquista ora la carta stampata in un volume che contiene tre capitoli, tre diverse missioni di Duco e Nico, in viaggio nello spazio profondo, impegnati in missioni segretissime e pericolose. C’è solo da chiedersi… pericolose per chi?

Dressing di Michael Deforge, Eris edizioni9788898644278_0_0_300_80
“Dressing” non è soltanto una raccolta di fumetti, è un’esperienza, un viaggio surreale in mondi psichedelici e lisergici, divertenti e bizzarri. È la prima opera a sbarcare in Italia di uno dei talenti del fumetto: un esponente di quella scena nordamericana che è approdata a un nuovo immaginario e che interagisce continuamente con le più recenti tendenze dell’animazione. L’autore cambia stile a ogni storia, la sua ricerca grafica, in un perfetto mix tra pop e underground, crea universi minimalisti e astratti, surreali, che si fondono perfettamente con la narrazione. DeForge che ha un gusto ossessivo per il disturbante, si concentra nello scandagliare l’animo umano, le sue metamorfosi fisiche e mentali. I suoi personaggi vivono situazioni kafkiane, vittime di un destino incomprensibile e di circostanze ineludibili. DeForge crea nuove forme di vita, transumane, aliene, esplora le relazioni interpersonali, trasforma in routine l’impossibile.

9780375423949_0_0_300_80MetaMaus di Art Spiegelman, Einaudi
Nelle pagine di MetaMaus, Art Spiegelman ritorna su Maus, l’opera con cui ha vinto il Premio Pulitzer, un classico che ha modificato la nostra percezione della letteratura, dei fumetti e dell’Olocausto fin da quando fu pubblicato più di venticinque anni fa. L’autore approfondisce qui gli interrogativi spesso evocati da Maus – Perché l’Olocausto? Perché i topi? Perché i fumetti? – e ci regala una nuova opera sul processo creativo. A MetaMaus è allegato un DVD che contiene una copia digitalizzata di Maus (Maus I e Maus II) attraverso cui è possibile accedere a documenti storici, a una miriade di schizzi e taccuini personali di Spiegelman e a un ricchissimo archivio di audiointerviste con suo padre, sopravvissuto ai campi di sterminio.

L’approdo di Shaun Tan, Tunuéapprodo_261987
Una storia di migranti raccontata da immagini senza parole che sembrano arrivare da un tempo ormai dimenticato. Un uomo lascia sua moglie e suo figlio in una città povera, alla ricerca di un futuro migliore, e parte alla volta di un paese sconosciuto al di là di un vasto oceano. Alla fine del viaggio si ritrova in un’assurda città a fare i conti con usanze astruse, un linguaggio indecifrabile, animali incredibili e curiosi oggetti volanti. Con solo una valigia e qualche spicciolo in tasca, l’immigrato dovrà trovare un posto dove stare, cibo da mettere sotto i denti e qualche tipo di lavoro retribuito. Ad aiutarlo nelle difficoltà ci saranno dei simpatici sconosciuti, ognuno con la propria storia mai raccontata.

cover-special-exitsSpecial exits di Joyce Farmer, Eris edizioni
Lars e Rachel sono due coniugi che affrontano la parte finale della propria vita – la vecchiaia, la malattia, la morte – accuditi con premurosa attenzione dalla figlia. Joyce Farmer racconta semplicemente ciò che ha vissuto prendendosi cura dei suoi genitori, concentrandosi sui dettagli della routine quotidiana, nello scorrere dei giorni e degli anni, creando un commovente ritratto di famiglia, dove non mancano momenti difficili, drammatici, ma neanche l’ironia dell’intimità. In questo mémoir grafico, realistico e senza sentimentalismi, creato in 10 anni di lavoro, l’autrice mostra la fragilità del periodo più difficile della vita, senza mai tirarsi indietro davanti agli imbarazzanti oltraggi della vecchiaia, con il lento decadere dei corpi e la mente che si confonde facilmente, non dimenticando il contesto di questa narrazione domestica fatta di frustrazioni e tenerezze: il presente nel South Los Angeles anni ’80 e ’90 e gli States della prima metà del ‘900 ricordati dai suoi genitori.

Il suono del mondo a memoria di Giacomo Bevilacqua, Bao Publishing13497520_10154320328483724_8469329491951353352_o
Sam sta scrivendo un articolo. Una cosa complessa, che comporta che lui vada a vivere per due mesi a Manhattan e non parli assolutamente con nessuno. Ce la farà? In un certo senso sì, ma con le cose che Sam non ha previsto ci si potrebbe scrivere un libro. Giacomo Bevilacqua l’ha fatto, e l’ha disegnato, e poi l’ha colorato così magnificamente da restituire la luce di New York in modo magnifico e quasi commovente.
Meno saprete di questo libro fino al momento di immergervi nella lettura, più ve ne innamorerete. E poi direte questa stessa cosa alle persone cui lo regalerete. Fidatevi.

0

Ti potrebbero interessare...

Login

Lost your password?